Chiamaci
+39 331 734 59 20

Scrivici
info@aperitivonapoli.it

PREVENTIVO

21 Ott · Mutart · No Comments

Come organizzare i tavoli al matrimonio?

Uno degli aspetti più impegnativi nell’organizzazione di un matrimonio è sicuramente la disposizione ai tavoli: come disporli e come disporre gli invitati?
A meno che abbiate valutato l’idea di preparare un semplice buffet in piedi o comunque con tavoli e sedie non assegnati, decidere la disposizione dei tavoli richiede molta attenzione.
Bisognerà assegnare i posti a tavola seguendo determinati criteri ed inserire i nominativi nel tableau de mariage in modo che ognuno degli invitati trovi il proprio posto con facilità. Possiamo, comunque, valutare diverse opzioni.

L’intimità di un’unica tavolata

Se la location lo permette e gli invitati sono al massimo cinquanta o poco più potremo anche disporre un’unica tavolata, rettangolare o a ferro di cavallo con gli sposi al centro. La tavolata unica conferisce un senso di intimità ed essere vicini fisicamente fa sentire gli invitati più coinvolti in ciò che accade. D’altro canto si festeggia l’unione degli sposi, e stare in loro compagnia è lo scopo principale della giornata!

In questo caso una disposizione che segua le regole del galateo prevede gli sposi al centro del tavolo, alla destra della sposa il padre dello sposo, il testimone e poi il padre della sposa, mentre alla sinistra dello sposo andrà la madre della sposa, il sacerdote che avrà officiato la cerimonia (se figura tra gli invitati), la madre dello sposo e l’altro testimone.

Troppi invitati? Tavoli separati

Se il numero degli invitati e più cospicuo o se gli sposi lo preferiscono, si può sempre valutare l’idea di dividere gli ospiti in vari tavoli da 8/10 persone.
In questo caso gli sposi potranno decidere se sedersi ad un tavolo da soli, soluzione che permetterebbe loro di avere più intimità e libertà di movimento, considerando dovranno girare tra i tavoli per interagire con gli invitati, oppure se sedersi con i genitori o con i testimoni o magari con degli amici.

In quest’ultimo caso, sempre seguendo il galateo sarebbe previsto che accanto agi sposi si alternassero a tavola un uomo ed una donna, alla destra della sposa il padre dello sposo, una testimone, il padre della sposa e un’altra testimone; mentre alla sinistra dello sposo la madre della sposa, il sacerdote, la madre dello sposo e i due testimoni.

Gli ospiti prenderanno posto a tavoli tondi, esteticamente più gradevoli e più pratici in quanto questa soluzione permetterà a tutti i commensali di conversare tra loro guardandosi.

Per quanto riguarda i bambini, la soluzione ideale ove non fosse prevista animazione apposita, sara di mettere allo stesso tavolo famiglie con bambini coetanei tra loro in modo che possano interagire senza annoiarsi. Una ragionata e attenta disposizione ai tavoli permetterà agli sposi e a loro invitati di trascorrere una giornata armoniosa, emozionante e allegra dove la conversazione e i festeggiamenti renderanno questi momenti piacevoli ed indimenticabili a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *